Di una serata romantica

E’ arrivata, la nostra serata romantica dell’anno è arrivata. Bambini in vacanza per una notte dai nonni e noi due via, all’avventura! Beh, insomma, per quel che di avventuroso può riservare una serata fuori dopo aver avuto due bambini.

Non so voi, ma io stamattina mi sono svegliata piena di pensieri e paranoie.

Vestiti: ci ho messo un’ora a scegliere cosa mettermi per l’occasione. Volevo la gonna, ma le calze mi davano fastidio e senza faceva freddo. Idem per l’abbinare i colori, prova e riprova questo e quello e non mi vedevo bene con niente. Per andare al lavoro o al parco ci metto un attimo a scegliere, ma per farmi carina zero, non trovavo soluzione. Alla fine ho scelto un mix tra abbastanza comodo e diverso dal solito, ma vi risparmio l’abbinamento.

ma_come_ti_vesti

Forse avrei bisogno di una sessione massiccia di shopping con Enzo e Carla.

Scarpe: mi sono fissata sul tacco 12. Cavoli, almeno una volta all’anno! Tacchetti  sobri li metto ogni tanto, ma per una cenetta romantica volevo dei tacchi veri. Di vertiginosi ne ho due paia e ho scelto delle parigine marroni: con quelle l’abbigliamento si doveva adeguare per forza, non potevo cambiarle. Circolo vizioso di cui sopra.

Ora, perchè per un uomo va bene una camicia qualsiasi e noi ci dobbiamo fare tutte queste menate? Vabbè, andiamo avanti con la serata. Finalmente riusciamo a uscire alla meno peggio e arriviamo al ristorante toscano.

entrecote

Mi divoro bruschette, carne e verdura, affogando tutto con un ottimo Rosso di Montalcino e concludendo con un piattone di salame al cioccolato.

Ci voleva proprio, perchè quando entri nel giro di pannolini, pappe, pianti, rigurgiti, nottate in piedi, la vita mondana si arresta di colpo. Io ci sono rimasta sconvolta la prima volta perchè non ero minimamente preparata, e la seconda perchè nonostante l’esperienza, per mille motivi è stato mille volte più complicato della prima.

Comunque, ora che i bambini sono più grandicelli mi sono proprio gustata la serata con meno sensi di colpa e ho realizzato quali sono i veri motivi che ti fanno apprezzare l’uscire col marito senza bambini:

  • poter stare seduta più di un’ora senza dovermi alzare. Niente bicchieri rovesciati, briciole e bocconi da raccogliere. Nessuno che infila la testa nel frigo o che si arrampica nella dispensa.
  • riuscire a concludere una frase. Niente interruzioni, mamma mi prendi questo, mamma non lo voglio quello. Nessuno che si tira calci e manate. Nessun litigio per invasione di spazio.
  • mangiare senza cucinare. Vi ho già svelato che cucinare non mi piace per niente. Trovare già il piatto pronto per me è un lusso da vera regina e ieri me lo sono concessa. Il fatto poi di fare una mangiata fenomenale ha il suo perchè, ammettiamolo.
  • vogliamo parlare del non dover sparecchiare raccogliendo pezzi di cibo ovunque? Non so perchè ma i miei figli mangiano di traverso, con le gambe di lato: capite bene che è matematicamente certo che le cose invece di cadere nel piatto cadano per terra. Sembra che scoppi una bomba sulla tavola ogni volta.

Ecco cosa invece mi fa tornare con i piedi per terra e mi ricorda perchè non esco poi così spesso:

  • a proposito di piedi, dopo una breve passeggiata sul lungo lago avevo i piedi martoriati. Colpa del tacco 12 sicuramente, ma a vent’anni non sarei stata così malconcia

male piedi tacchi

  • sempre a vent’anni, finita la cena avremmo fatto un paio d’ore di balli caraibici senza sentire minimanente la stanchezza. Ora, io dopo le 23 mi sento una balena spiaggiata. Panza piena e vinello rosso hanno dato il colpo di grazia. Non ho più il fisico per fare certe cose!

balena spiaggiata

  • arrivata a casa, silenzio. Notte intera senza nessuno che ha sete, deve fare pipì, parla nel sonno. Un altro lusso che ogni tanto è bello vivere, ma che mi fa tanto strano… I miei Minions mi fanno correre, stancare, gridare, ma sono la mia vita nel senso più pieno.

Vi ci ritrovate un po’ o sono solo io che in modalità mamma non sono più in vena di mondanità???

15 thoughts on “Di una serata romantica

  1. firmatocarla Risposta

    Mamma mia, mi sembra di leggere il racconto della prima uscita senza i miei pargoli (enne anni fa…), l’effetto è lo stesso: vita mondana non ti conosco. Mi sono perfino pescata a inventare una scusa per restare a casa piuttosto che uscire coi colleghi… temo di essere un caso disperato in fatto di mondanità 🙁

  2. Mamma Aiuta Mamma Risposta

    Ciao, ti ho nominata nel mio post Top of the post della settimanahttp://mammaaiutamamma2014.blogspot.it/2014/06/top-of-post-2-giugn.html

    🙂

    Marina

  3. Olga Risposta

    Ahahaha ti capisco!!!anche noi ieri sera serata da soli anche se molto rapida, aperitivo veloce!anch’io ho optato per il tacco 12 ma alla fine ero quasi in lacrime!!

  4. mamma avvocato Risposta

    Mi ci ritrovo in pieno!!!
    Soprattutto quanto ai pasti con il nano…mai un momento seduto, calci e manate, tovaglia tirata di qua e di là sempre macchiata, briciole ovunque, parole inframezzate da interruzioni…che bello una serata a due ogni tanto! Bravi!!!

    p.s. Anche io odio cucinare!

  5. emotions mamy Risposta

    Subito dopo sposata tornata dal viaggio di nozze ero in dolce attesa, quando mio figlio non aveva neanche 8 mesi di nuovo incinta. Vita mondanaaaa? Ma quale vita!!!! Hai fatto benissimo a concederti quelle ore con tuo marito. Ogni tanto vi vuoleeee

  6. pinkg Risposta

    La mia ultima serata pseudoromantica risale a circa 4 anni fa…ero incinta della mia pargola allora…ora non so se sarei capace di impegnarmi come hai fatto tu! Mi sarà cambiato anche i fattore romanticismo? Booo

  7. valigiaepasseggino Risposta

    Il mio ha ancora solo nove mesi ma già ho detto addio alla vita mondana.. mi sono permessa di mettermi giù un po’ carina la sera del mio compleanno per andare a cena fuori, ma visto che c’era anche lui l’abbiamo passata a passeggiare per il ristorante e mangiare a turni!! Questa sera cena col capo, per la prima volta forse potrò anche io mangiare in compagnia riuscendo a finire almeno una frase (almeno si spera, visto che sarà interamente in inglese)!! Eppure, quanto ci mancano i nostri pargoli non appena ce ne allontaniamo??

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      E’ vero, le uscite tutti insieme si fanno spesso ma tu e il tuo lui da soli… beh noi ce lo concediamo per ora solo per l’anniversario. Quando i pargoli saranno più grandi magari miglioreremo 🙂

  8. koko Risposta

    Mi ci ritrovo in pieno!!
    Le uscite romantiche danno un senso di euforia misto a “oddio che sensazione strana, che ci faccio qui??”
    Spero di ri-abituarmici presto! 😉

  9. simona Risposta

    Mi riconosco in pieno! sai che ti dico? mi hai fatto venire voglia di organizzare una bella serata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *