Perché i bambini si ammalano di venerdì

Dopo alcuni anni di malattie varie dei miei bambini sono giunta alla conclusione che esistano delle ragioni scientifiche per il fatto che la maggior parte delle volte si ammalino di venerdì (perchè anche a voi succede, vero???)

Tenuto conto che:

– la mia pediatra il venerdì non c’è mai perchè insegna all’università. C’è la sostituta nel tardo pomeriggio per le emergenze, ma insomma non è che sia la stessa cosa;

– al pronto soccorso nel weekend può capitare di tutto: dall’attesa di 10 minuti per incontrare una dottoressa dolcissima e puntigliosa che ti manda a casa con la tua brava impegnativa, ad un’attesa non ben identificata di un medico con zero voglia di essere lì che ti risponde in maniera maleducata ad ogni cosa che dici e ti liquida in un batter d’occhio (sempre con la tua brava impegnativa, di cui però ti viene il forte dubbio se sia davvero la cosa giusta visti i tempi e i modi della visita);

– anche se non fai programmi speciali per il weekend, ti farebbe proprio piacere passare del tempo con la tua famiglia. Che sia andare da qualche parte, mangiare una pizza fuori, o solo leggere, guardare filmati di costruzioni Lego impossibili, fare costruzioni Lego impossibili, disegnare, fare il cambio armadi, stirare mentre guardi un bel film;

ora ditemi  un po’ se non vi è mai capitata questa situazione:

Bambini malati venerdì

 

A noi spesso. Tanto spesso accidenti!

Per fortuna non abbiamo mai avuto casi di malattie gravi, però è sempre una gran scocciatura ammalarsi il venerdì. La maggior parte delle volte nel nostro caso si tratta di otiti perforanti, tonsilliti, streptococchi o gastroenteriti, che annullano qualsiasi piano per il weekend e costringono di volta in volta a cercare quale sia la strategia migliore per guarire il prima possibile. Anche quando capita in settimana si cerca di fare in modo che i nostri bimbi stiano meglio in fretta, ma hai dalla tua parte il fatto di poter far visitare il bambino dalla sua pediatra che sa la sua storia (e nel mio caso è la più competente che conosca), o almeno di poterla sentire telefonicamente per un consiglio. Senza contare che le farmacie sono tutte aperte e non devi cercare quella di turno nei festivi, tra l’altro.

Sta di fatto che ammalarsi di venerdì è quasi la prassi in casa nostra. Questo venerdì appena passato Gabriele, il precedente io e Nicolò (le volte dell’anno scorso ve le risparmio).

Perché i bambini si ammalano di venerdì

  1. In settimana all’asilo e a scuola i bambini accumulano la giusta quantità di virus e batteri, che raggiunge la saturazione esattamente il venerdì pomeriggio. A volte il sabato mattina.
  2. Troppo facile farsi visitare sempre dalla stessa persona, mettiamo un po’ di brivido e di incertezza e agitiamo bene.
  3. Idem per la farmacia: troppo comodo andare vicino a casa dal farmacista di fiducia. Anche un semplice Nurofen o una Tachipirina diventano più emozionanti se recuperati di domenica (non voglio parlare di antibiotici e farmaci generici se no scateno un inferno).
  4. Perchè mai far perdere un giorno di lavoro a mamma e papà? Si può averli vicini entrambi solo nel weekend, quindi meglio approfittare!
  5. Sempre per il punto sopra, potrebbe darsi che qualcuno non abbia voglia di andare a fare la spesa o a messa, di lasciar andare la mamma a Zumba o di avere invitati nel fine settimana. Ecco trovato nella febbre il rimedio perfetto per annullare qualsiasi impegno.

Se nella vostra esperienza avete trovato altre ragioni fatemele sapere, potremmo farne un trattato 🙂

Comunque finalmente è lunedì, e ho detto tutto!

 

17 thoughts on “Perché i bambini si ammalano di venerdì

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Ahah allora vedi che è scientifico!
      Io ho sempre provato la febbre sotto l’ascella e mi fido del bip bip. Faccio un paio di misure però 😉

  1. sandra Risposta

    Eccomi presente all’appello!!!
    Secondo il tuo schema oggi dovrei essere dal pediatra…e invece no, perché il lunedì lui riceve solo la mattina, quando io sono al lavoro!
    E mi tocca aspettare domani, previa telefonata, perché mai sia a presentarsi in ambulatorio senza aver prima avvertito e fatto comprendere le ragioni per cui abbiamo deciso di consultarlo!
    Ti lascio immaginare quanto possa essere utopica una visita per appuntamento…per il controllo dei diciotto mesi conviene sentirlo due mesi prima…e quindi, visto che ci sono, sarà meglio che prenoti anche quello!

  2. Mamma Avvocato Risposta

    A noi capita raramente, a dire il vero. Già il nano si ammala poco, poi di solito è in settimana, mdercoledì o giovedì.
    Il problema è che io aspetto due giorni per vedere se passa e arriviamo a venerdì, quando la pediatra non c’è.
    al pronto soccorso per lui non sono ancora mai andata (per fortuna!).
    Comunque, in settimana secondo me è molto peggio, visto che si lavora ma…mi sa che lo dico perchè non capita TUTTI i weekend come scrivi tu!!!

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Sarà perchè concentra i microbi in meno tempo, e si sfogano già a metà settimana!
      In ogni caso son scocciature per lui e per te, non ci si scappa 😛

  3. elisabetta Risposta

    Abbonati al week end di fuoco (del termometro)!!!! Presenti!!!!
    L’anno scorso è stata una strage… dal nido ha portato a casa di TUTTO… e ovviamente ha attaccato a tutti i parenti di primo grado i germi malefici. Non mi ammalavo così dai tempi delle elementari… quest’anno sembra andare meglio… ma non diciamolo troppo forte.
    Alle tue giustissime ragioni aggiungo che i bambini si ammalano anche perchè altri genitori mandano i figli a scuola malati (loro devono lavorare… e…. e gli altri no????) attaccando germi a profusione ai compagni di turno…
    Mi consola il fatto di non portare a casa la scabbia, nel paese vicino c’è anche quella…

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Ussignur, la scabbia no dai!!!
      E’ vero comunque, il giro dei contagi non finisce mai perchè appena guariscono ci sono gli untori pronti a ricontagiare… fino ai sei anni è così purtroppo.
      Comunque oggi ho dovuto chiamare la mia santa mamma e tenere a casa Nicolò in via preventiva: so già che se ci trasciniamo tosse e catarro poi arriva puntuale la prossima otite. Speriamo che aerosol e lavaggi per qualche giorno aiutino a scongiurare il prossimo weekend con febbre!

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Vuoi ridere? Venerdì sera mi è venuto mal di gola e sabato febbre!!!
      Anche le mamme cagionevoli (diciamo così) hanno i weekend buoni contati!

  4. Morena Risposta

    Lo dico anch’io durante le presentazioni del mio manuale di Primo Soccorso Pediatrico “SOS MAMMA e Papà”.. È un dato di fatto i Bimbi si ammalano: la sera, nei weekend e nei festivi. :-p
    MAMMA a cubo io sono l’amica di Stefania e Laura (rispettivamente maestraemamma e Bresciabimbi)… Spero di vederti presto ad una mia presentazione… Trovi tutte le date su http://www.facebook.com/genitorinidiematernebrescia
    A presto!
    PS
    Aiutami a diffondere la CULTURA DEL PRIMO SOCCORSO PEDIATRICO!

  5. Flymamy Risposta

    La tua teoria va a sostegno del mio sfogo del giorno. Proprio oggi mi arrendevo (gia’) ai malanni di stagione che imperterriti non ci lasciano in pace.. Bello. Concordo e non mi do pace alla sfiga nera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *