Organizzare i Lego – la vendetta

I LEGO sono l’occupazione del tempo libero preferita sia dal giovane Jedi che dallo scatenato Minion e ne abbiamo la cameretta invasa. Riuscire a tenere a bada i mattoncini non è un gioco da ragazzi e periodicamente ci tocca rimettere in discussione scatole, scatole, scatoline e pezzi sparsi di ogni genere: vuoi che a Natale e compleanno c’è sempre qualche nuovo arrivato, vuoi che giocandoci vanno a finire ovunque, trovare il modo di organizzare i Lego è naturale quasi come sistemare i vestiti negli armadi.

Prima di trovare un criterio di ordine il mondo LEGO di casa nostra era diviso tra Duplo e pezzi piccoli, ognuno racchiuso in un mega contenitore trasparente dell’Ikea.

Il primo passo verso una parvenza di logica l’abbiamo fatto qualche mese fa cominciando a dividere per tipologia i pezzetti più piccoli e mettendo in contenitori separati ruote, omini, piattaforme, Hero Factory. È durato un po’, ma ancora si faceva fatica a gestire il grosso sacco dei pezzi normali: i bambini non riuscivano da soli a tirarlo fuori perchè troppo pesante e poi ci si metteva ancora troppo tempo cercare.

Così abbiamo provato a sperimentare l’americanata del secolo [basta guardare in Pinterest quanti l’hanno fatto prima di me]: dividere per colore tutti quanti i pezzi. Lasciando in contenitori separati i sopra citati omini, ruote, piattaforme e Hero Factory, abbiamo cominciato questo duro lavoro dividendo tutti gli altri pezzettini dapprima in tre parti (rossi-gialli, blu-verdi, bianchi-neri-grigi):

organizzare lego prima divisione colorima ci siamo subito accorti che i grigi erano tantissimi e abbiamo dovuto dedicare loro un cassetto a parte, arrivando quindi a smistare il tutto in quattro cassetti:

  • gialli, arancioni e rossi
  • blu, viola e verdi
  • bianchi e neri
  • grigi.

Viste le ere geologiche di polvere che si erano depositate tra i singoli pallini, abbiamo dato una rinfrescatina e un’asciugatina di phon:

organizzare lego divisione colori grigioed ecco qui i mattoncini nel loro nuovo posto:
organizzare lego cassetti 2
Per finire abbiamo attaccato delle etichette sui cassetti per riconoscere più velocemente il contenuto:

organizzare lego cassetti 3Mi rendo conto che è una cosa un po’ da maniaci ma quando i pezzi diventano tanti serve trovare un sistema per organizzarli.

Lego o non Lego, il tema della collocazione e dell’ordine dei giochi riguarda tutti i genitori. Per riordinare in maniera radicale i giochi della cameretta è importante scegliere il momento giusto e coinvolgere i bambini, in modo che diventi un’attività divertente da fare insieme e che siano consapevoli e convinti della novità. Noi abbiamo fatto questo lavorone nelle vacanze di Natale quando avevamo diversi giorni e i bambini hanno associato il riordino al creare spazio ai nuovi giochi che sarebbero arrivati dal Polo Nord.

Prima di cominciare lo smistamento dei pezzi è importante non dimenticare il lavoro di decluttering dei vecchi giochi: come suggerito dalla Kondo ne “Il magico potere del riordino“, prima si svuota tutto e poi si decide cosa tenere e cosa eliminare. Nella cassettiera prima c’erano macchinine, trenini, dinosauri & company: i bambini hanno deciso cosa tenere e cosa regalare. Tra sacchetti da destinare all’asilo e all’oratorio e tra i giochi buttati perché rotti, abbiamo recuperato un po’ di spazio e ci siamo potuti dedicare finalmente alla divisione dei LEGO per colore.

In questi mesi abbiamo collaudato il sistema. Ovviamente nel momento del gioco si tira fuori tutto quello che serve, ma adesso per loro è più facile cercare i pezzi, possono scegliere il cassetto che vogliono in autonomia e sono più ispirati a creare:
macchina motore lego power functions
e anche un pochino a riordinare (poi vale sempre la minaccia dell’aspirapolvere, ma non serve che te lo dica!)

Con il passare del tempo (e quindi l’aumentare dei LEGO) abbiamo affinato la suddivisione e abbiamo preso un mobile più capiente. Qui ho raccontato il nostro ultimo step del riordino dei Lego: ti consiglio di andarlo a vedere perché è stata la soluzione definitiva. Ora incastrare mattoncini e creare nuovi mondi è più piacevole che mai. Organizzare per credere!


 
 

Web Hosting

 
 

10 thoughts on “Organizzare i Lego – la vendetta

  1. Sarab Risposta

    Mi ero già ispirata al tuo primo post per riorganizzare tutti i Lego, ma credo che con la crescita esponenziale dei pezzi dovremo passare alla suddivisione per colori anche noi!
    Benedetta Ikea e i suoi sistemi di organizzazione low cost!

  2. drusilla Risposta

    Wow!!!!!
    Ma avete una montagna di lego, i miei figli ci sguazzerebbero in tutti quei pezzettini!!!!
    Complimenti e mi ricorderò del consiglio appena accumuleremo lego.

  3. Lisa Risposta

    Per fortuna che il mio bimbo ha pochi pezzi, sta ancora tutto in una scatola da scarpe…. dovessero aumentare (e sicuramente lo faranno) userò questo sistema!!!
    Ciao
    Lisa

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Finchè ti stanno in un unico contenitore non impazzire, ma quando diventeranno tanti questo sistema può aiutare 🙂

  4. alieradici Risposta

    dovrò farlo anche io prima o poi… ma come fate ad essere così ordinate? io devo avere il gene del disordine super sviluppato!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *