Organizzare l’angolo studio dei bambini

Quando comincia la scuola arriva il momento, prima o poi, di fare i conti con i compiti e, per i più grandi, con lo studio. Dedicare un angolo della cameretta o della casa a queste attività per i bambini è una tappa importante: avere un posto tutto loro dove poter “lavorare” in tranquillità li farà sentire a loro agio e li aiuterà a concentrarsi quando il gioco si farà più duro.

Quest’anno per noi sarà un anno speciale: sarà l’inizio di un nuovo capitolo di vita per il piccolo di casa e la chiusura di un altro per Gabriele, che finirà la quinta. Ci sarà più lavoro per tutti al pomeriggio, ci saranno le doppie riunioni e i doppi colloqui da gestire negli stessi giorni, ci sarà il doppio sport (speriamo, perché Nicolò non è ancora tanto convinto sul da farsi), ci sarà da aiutare il piccolo con l’organizzazione dei compiti e da continuare a motivare e sostenere il grande nello studio.

Per questo motivo ho cominciato qualche mese fa a stressare l’ing affinchè quest’estate sistemasse la cameretta per creare un nuovo angolo studio per i bambini.

Prima ho fatto spazio scegliendo insieme a loro un po’ di giochi da regalare ai bambini più piccoli: ogni cambiamento in casa nostra è sempre preceduto da una sessione di decluttering selvaggio che mi diverto tantissimo a fare coinvolgendo i miei figli (anche loro si divertono, giuro!). Poi ho fatto una bella scatola con tutti i lavoretti dell’asilo da archiviare in garage e infine abbiamo liberato l’angolo Lego spostandolo dall’altro lato della stanza. In questo modo in un paio di giorni marito-tuttofare ha imbiancato (e azzurrato) dando nuova vita alla loro cameretta da grandi.

Il nuovo angolo è rimasto vuoto un bel po’ mentre abbiamo girato mobilifici, Brichi, Ikee dell’hinterland e mentre l’ing ha fatto un paio di progetti in 3D tra cui scegliere. Alla fine la scelta è ricaduta sulla buona vecchia Ikea un po’ perchè aveva il colore e le misure che ci piacevano, un po’ perchè con poca spesa siamo riusciti a ricavare una zona studio per due. Eccola qui.

Barattoli motivazionali colorati – di cui mi sono innamorata al primo sguardo – e raccoglitori Star Wars contenenti le istruzioni dei Lego popolano la prima mensola

organizzazione scrivania mensole 1

mentre gli strumenti da nerd (la macchina Lego Technic hackerata e i pezzi del kit Arduino) abitano al piano superiore.

organizzazione scrivania mensole 2

Per rimanere in tema ho trovato un cestino spaziale per buttare carte & scarti vari

organizzazione scrivania cestino starwars

e un portapenne degno di accompagnare tutte le ore di studio che – spero – passeranno qui i miei ragazzi negli anni a venire.

organizzazione scrivania

Nell’insieme l’angolo studio è venuto così:

organizzazione scrivania 2

So che è ancora un po’ spoglio: l’ho lasciato semplice e vuoto di proposito per poterlo riempire di tutto quello servirà strada facendo. Il ripiano è bello grande e sul muro c’è tutto lo spazio per mettere una bacheca o una lavagna, che credo a breve ci farà molto comodo. Quando Gabriele inizierà le medie lo spazio necessario per libri e quaderni sarà maggiore e allora rivedremo di sicuro la popolazione delle mensole… ma per il momento ci accontentiamo così.

Siccome la scuola non è ancora iniziata io intanto ne ho approfittato per preparare e decorare l’agenda nuova. O la scrivania è solo per i bambini? 😛

organizzazione scrivania agenda
 
 

Web Hosting

 
 

2 thoughts on “Organizzare l’angolo studio dei bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *