L’arte della semplicità

Un libro che è un inno alla semplicità come stile di vita e un invito a cercare in noi stessi cosa è essenziale e importante, liberandoci del resto. Un libro che ho letto nei giorni freddini che ho trascorso in montagna e che mi ha aiutata a definire meglio il processo di ricerca della me di adesso e di quella che vorrei diventare.

“L’arte della semplicità” di Dominique Loreau, una scrittrice francese trasferitasi in Giappone da diversi anni, è un libro zen che va letto con molta tranquillità e una buona tisana calda perchè non parla solo di decluttering di oggetti e cose, ma abbraccia uno spettro di ambiti molto più ampio e profondo.

l'arte della semplicità dominique loreau

La prima parte del libro riprende dei concetti che si trovano anche ne “Il magico potere del riordino”, facendo leva sul peso, sull’eccesso di oggetti che prendono spazio e tempo alle nostre vite e sulla necessità di liberarsi dal troppo.

Invece di riempirvi la vita di oggetti, arricchite il vostro corpo di sensazioni, il vostro cuore di passioni e il vostro spirito di principi.

raccomanda l’autrice. Non è facile staccarsi dalle cose, ma l’invito è non lasciarsi possedere da esse per vivere con più serenità e pienezza.

Ripromettetevi di conservare solo ciò che amate veramente, perchè il resto non ha senso.

LESS IS MORE

La semplificazione riguarda tutto: la casa, i soprammobili, l’armadio, la borsa… ma anche il nostro corpo e la nostra mente.

Queste parti non me le aspettavo: l’autrice descrive la ricerca della bellezza e della cura di sè in maniera così delicata e convincente allo stesso tempo che mi è tornata la voglia di mettermi lo smalto! Erano mesi che non lo facevo e trascuravo piccoli gesti verso me stessa come questo. Allo stesso modo parla dell’importanza del cibo e di un’alimentazione “giusta” che non ha eccessi ed ha a cuore il benessere e la salute. Mi è pure venuta voglia di correre dopo aver letto il libro (per una pigra come me che è riuscita ad avanzare il carnet di 20 ingressi di zumba in un anno è tutto dire), la cosa peggiore è che l’ho fatto davvero!

Non nego però che la parte che ho preferito di più dell’Arte della semplicità è quella dedicata alla mente, al rapporto con sè stessi e con gli altri che segue lo stesso stile degli altri capitoli.

Levigatevi come un ciottolo

è il motto che mi ha lasciato più il segno.

Avere fiducia in sè stessi ma essere disposti a cambiare. Leggere e scrivere, investire sul sapere. Ridere. Sembrano cose ovvie ma fa bene approfondirle di tanto in tanto.

Se stai cercando di fare ordine e di trovare l’autenticità in questo inizio d’anno, questo libro sarà un ottimo compagno di cammino.

Partecipo con questo post al Venerdì del libro di HomemadeMamma.


 
 

Web Hosting

 
 

2 thoughts on “L’arte della semplicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *