Il multitasking è una fregatura

Ogni tanto capita che qualcuno mi chieda “ma dove trovi il tempo per fare tutto?”, dove in tutto stanno il lavoro, la famiglia, la casa, il blog, il sito dell’oratorio, i libri, i corsi, la zumba in multitasking perenne.

Me lo chiedo anch’io spesso e la risposta è sempre la stessa: NON faccio tutto, almeno non faccio tutto contemporaneamente. Incastro, corro, ottimizzo, ma soprattutto faccio delle scelte. Perché, diciamocelo e ricordiamocelo soprattutto noi donne, è impossibile fare tutto bene senza impazzire o perdersi dei pezzi.

per sopravvivere serve scegliere se fare una cosa o l’altra, stabilire quando fare una cosa e quando farne un’altra, rimandare, ripianificare, dire qualche no.

Vi faccio degli esempi concreti.

Quando scrivo più post in una settimana può darsi che rinunci a qualche ora di relax sul divano o che preferisca stare al computer piuttosto che pulire. Se al lavoro c’è da fare di più è facile che mi perda per strada qualche avviso e che non segni in agenda il giorno della foto di classe o la gita (tra l’altro sta per arrivare il mese più terrificante dell’anno per le mamme, mi devo ancora preparare psicologicamente). Se nelle belle giornate mi fermo fuori dall’asilo per la merenda poi la cena è 100% surgelata. Se riordino e pulisco casa in maniera seria rimando quello che vorrei scrivere. E via così.

Il multitasking va bene fino a un certo punto, tipo parlare al telefono mentre si ritirano i panni o si gira la pasta, ma non dobbiamo arrivare a star male perchè non riusciamo a fare tutto o perchè dobbiamo dimostrare di essere Wonderwoman (a chi poi?)

Questa settimana, tanto per dire, non ho scritto nemmeno un post e ho accumulato giusto un po’ di panni da stirare

panni da stirare

ma mi sto divertendo un sacco a rifare il sito aziendale e sono in piena fase creativa e sperimentale.

Nei pomeriggi con i bambini ho cercato di lasciare da parte le cose da fare e ce la siamo presa più comoda, con capatine al parco improvvisate

con nicolò al parco

glicine al parco

e tanto di gelato colorato prima di rientrare alla base.

nicolò con gelato

Ora che sto scrivendo ho sempre la montagna di arretrati da stirare e la situazione in casa è la seguente (giuro!)

istruzioni lego sparse

lego sparsi

ma non mi sento in colpa.

La perfezione non esiste e il multitasking è una fregatura, anche per le mamme blogger super organizzate che dividono i Lego per colore.

C’è la vita, ci sono gli amici, ci sono i gelati, ci sono i giochi. Per il resto c’è Amazon.
 
 

Web Hosting

 
 

3 thoughts on “Il multitasking è una fregatura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *