Facciamo ordine

Amanti e odianti della Kondo col suo magico potere del riordino, c’è una bella novità per tutti: è uscito di recente un libro tutto italiano che fa tesoro degli insegnamenti della guru giapponese del decluttering, ma va oltre. Sabrina Toscani in “Facciamo ordine” non si ferma infatti ad un metodo univoco che punta alla perfezione, ma si mette alla ricerca di un metodo personalizzato per riordinare la propria vita.

facciamo ordine sabrina toscani

L’autrice ci guida passo passo spronandoci a cercare e creare un metodo personale di organizzazione, che si adatti alla nostra personalità, alla nostra vita, ai nostri obiettivi.

L’organizzazione deve aiutarci nella gestione della casa, della famiglia, del lavoro, dei nostri spazi e dei nostri tempi e per questo è bene che si adatti a ciascuno di noi. L’autrice propone degli strumenti pratici e immediatamente applicabili che si possono testare per creare un miglioramento concreto della propria vita. Il metodo proposto per fare ordine si chiama SRC (Semplifica e Riprendi il Controllo) ed è composto da 6 passi:

  1. Aumentare la consapevolezza di noi stessi ed imparare a vederci “da fuori”
  2. Semplificare per non soccombere al sovraccarico di impegni, responsabilità, oggetti
  3. Valutare quanto spazio e quanto tempo abbiamo a disposizione
  4. Decidere cosa vogliamo fare con le risorse a nostra disposizione
  5. Organizzare – finalmente! – la gestione di compiti e impegni per averne il controllo
  6. Mantenere in maniera strutturata ma flessibile quanto abbiamo creato.

Anche Sabrina Toscani è sostenitrice del motto “less is more“, puntando ad eliminare il superfluo per concentrarci sulle cose più essenziali, tuttavia il suo non è un minimalismo estremo, ma un minimalismo funzionale alla nostra serenità. In altre parole, abbasso il multitasking e viva la semplicità:

  • semplicità nelle azioni – far bene una cosa alla volta, concentrandosi e mettendo a frutto i nostri sforzi senza disperderli
  • semplicità nelle cose – eliminare gli oggetti che non ci servono o peggio ci sono di ostacolo.

Semplificare deve aiutarci a diminuire il grado di stress e farci sentire più liberi.

E anche una buona dose di dedizione e costanza affinchè i risultati durino nel tempo.

Dobbiamo imparare a dire no e andare per priorità, prendere decisioni senza lasciandoci trasportare dal flusso e dalla frenesia delle giornate.

Prima di organizzare veramente, quindi, è necessaria questa operazione di pulizia ed alleggerimento. Poi si passa a valutare gli spazi e i tempi che abbiamo a disposizione e si decide come utilizzarli. A questo punto si può passare all’organizzazione vera e propria, perchè a questo punto siamo in grado di creare la struttura giusta per noi e per la nostra quotidianità.

Il libro è pieno di elementi pratici e test per valutare i diversi ambiti e le diverse fasi in cui ci troviamo. Inutile dirvi che ha millemila punti in più rispetto alla Kondo che per esprimere un concetto base ha usato 200 pagine e ci faceva sentire sempre in difetto se non svuotavamo la borsa ogni sera!

Evviva l’organizzazione alla portata di tutti, evviva mettere in ordine per sentirsi più leggeri, evviva qualche volta dire di no.

Con questo post partecipo al Venerdì del libro di HomeMadeMamma.


 
 

Web Hosting

 
 

5 thoughts on “Facciamo ordine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *