L’era delle chat e dei regali

È quasi finita, siamo alle ultime fatiche di Ercole, forse tra poco l’era delle chat e dei regali avrà una breve tregua prima di ripartire a settembre.

Non so per te, ma per me quest’anno è stata davvero dura sopravvivere e tenere testa a tutte le chat in cui sono inserita. Per questo non volevo WhatsApp, ma ero rimasta l’unica mamma della classe senza e alla fine ho ceduto, più per pietà verso la rappresentante che per motivazione personale. Tant’è che in questo ultimo mese avevo messaggi per:

  • regalo alle maestre di scuola
  • organizzazione per libro delle vacanze
  • regalo alla maestra di asilo dei primi 2 anni
  • regalo alla maestra di asilo attuale
  • regalino alla rappresentante della vecchia classe dell’asilo
  • inviti vari a feste di compleanno
  • appuntamenti di catechismo per la Comunione
  • regalo alla catechista
  • regalino all’aiuto catechista
  • pizzata e organizzazione prossimi corsi di zumba
  • turni del bar dell’oratorio

e ho messo da parte così tante monetine per pagare i vari regali da far invidia alla fatina dei dentini. A proposito, Nicolò ha detto che preferisce tenere i dentini di ricordo senza darli alla fatina. Mi spiace fatina, ma quando uno prende una decisione è quella. Il risparmio per noi sarà pressochè inesistente perchè stiamo investendo le altre monetine rimaste in figurine della Vita da Giungla. Sempre meglio di quelle dei calciatori.

Comunque dicevo che è stato già parecchio impegnativo stare dietro a tutti i messaggi e a tutte le raccolte fondi da semplice contribuente, non oso immaginare lo sbattimento delle povere rappresentanti che meriterebbero un premio solo per la pazienza e la resistenza allo stress. Non mi sto candidando per raccogliere i soldi per il premio, eh, era solo per dire.

Ma come facevamo qualche anno fa? Cos’è questo obbligo morale di dover avere una chat di gruppo per ogni cosa? Certo semplifica il flusso di informazioni, ma quando tutte le chat si accavallano in un mese si va in overbooking in un attimo. Gnafò.

Sono contenta che sia finita la scuola, che tra poco finisca anche l’asilo, che si stacchi per un po’ almeno dalle chat. Dimmi che non sono la sola…

 

14 thoughts on “L’era delle chat e dei regali

  1. mammamedico Risposta

    odio le chat con tutta me stessa. e le odio perchè spesso non vengono usate per le comunicazioni di servizio ma comunicazioni futili e spesso fra singoli. mentre le cose importanti vengono tralasciate. e l’estate non mi risparmia. una mamma che va in vacanza nello stesso luogo dove i miei hanno la casa al lago, ha creato anche lì il gruppo e in estate continua a scrivere. ma noi non siamo fissi in vacanza 3 mesi per cui capita che mentre sono al caldo cittadino a lavorare arrivino foto dei bambini in piscina o richieste di inviti etc. un incubo…

  2. hermione Risposta

    In questi ultimi giorni ricarico il cell anche tre volte al dì e non (solo) perché la batteria comincia a dare forfait, ma perché il numero spropositato di messaggi dalle varie chat mi consuma letteralmente il telefono. Noi abbiamo creato anche una chat senza rappresentante per comprarle un regalo senza farglielo sapere. Per fortuna la chat si è autodistrutta non appena comprato il regalo.

  3. veroveromamma Risposta

    non sei sola non sei sola…e ti ridico che non sei sola!!!!!!!!
    il mio telefono inquesti giorni fuma è incandescente e stare dietro a tutto e più faticoso che dare un esame di greco antico……
    cmq da domani ….. tutto tornerà silenziosotutto sembrerà unlontatno ricordo almeno per unpo!!!!!!!!

    ce la possiamo fare

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Le chat aumentano per ogni figlio che hai e per ogni attività che fa, spero tu non sia anche rappresentante altrimenti rientreresti nella schiera delle figure mitologiche 🙂

  4. veroveromamma Risposta

    no no niente rappresentante di classe!!!!!!!!! no no non voglio mica arrivare a stento a natale!!!!!
    cmq le chat si moltiplicano com ei pani e i pesci a volte sono in chat che neanche so di avere……. e la ginnastica a ilpallone e le amiche e le mamme e la scuola e il catechismo…….

    cmq siamo arrivati fino alla fine anche quest’anno………
    veronica

  5. Mamma Avvocato Risposta

    Motivo per cui io resisto strenuamente e no, a whatsapp non cedo neppure sotto tortura (per ora!)
    E poi cosa è, questa fissa dei regali a tutti per tutto ? Che poi per la maggior parte penso non piacciano quasi mai!

      • Mamma avvocato Risposta

        A fine ciclo, ci sta, però anche lì, secondo me solo per la maestra, mentre qui si usa anche per i cuochi, gli inservienti, la scuola in se’, gli insegnanti dei laboratori aggiuntivi …insomma, un elenco infinito!

  6. drusilla Risposta

    Bastaaaa chat!!!! Anche qui è un continuo creare chat di gruppo, ok sono comode ma quando ne hai troppe da gestire diventa una confusione allucinante.

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      News fresca fresca: ieri pomeriggio mi hanno inserita nel gruppo della nuova classe. Cioè, mancano tre settimane di asilo più tutta l’estate e già ci sono messaggi tra mamme per la prima di settembre! Noncelapossofare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *