Come scegliere l’agenda giusta

L’appuntamento con la scelta dell’agenda annuale è per me un momento importantissimo. Più di un paio di scarpe, più di una borsa, più di un libro, l’agenda è l’articolo che più di tutti mi fa sognare e che mi aiuta nella gestione delle attività personali e familiari. La scelgo ogni anno con cura.

Possibile che con l’uso massiccio di smartphone e tablet che facciamo, ancora nel 2017 scriviamo su carta? Sì, possibilissimo. E siamo in tanti a farlo perchè il piacere di scrivere a mano, sfogliare le pagine, decorare con colori e adesivi non si potrà mai sostituire con uno schermo.

C’è stato un periodo un po’ triste – plannerosamente parlando – nella mia vita in cui sembrava che Google calendar fosse la soluzione a tutti i miei problemi organizzativi o un’app come Cozi potesse sostituire l’agenda cartacea. Mi sbagliavo. Non biasimo chi li usa, sia ben chiaro, ma per me non sono durati più di una meteora e ho capito negli anni che per entrare davvero nella dinamica organizzativa giusta avevo bisogno di scrivere a mano.

Se sei indecisa sull’utilizzare o meno un’agenda cartacea, oppure se non sai quale tipologia scegliere, prova a farti prima queste domande.

Uso dell’agenda

A cosa ti serve un’agenda cartacea? Dovari segnarti gli appuntamenti personali, lavorativi, familiari? Ti servirà per non dimenticare le cose? Vuoi tenere traccia delle spese effettuate e magari conservare gli scontrini? La userai più come diario ex post per ricordare le esperienze vissute? Raccoglierà le tue liste?

In base all’obiettivo che ti poni cambierà la tipologia di agenda da comprare.

Caratteristiche da scegliere

Stabilita la funzione principale, dovrai scegliere tra alcune caratteristiche che faranno di un’agenda qualsiasi la TUA agenda.

Periodicità: il mondo delle agende si divide principalmente tra giornaliera e settimanale. Per me settimanale tutta la vita, così a colpo d’occhio vedo gli impegni di più giorni contemporaneamente.

Rilegatura: ad anelli (con fogli intercambiabili), a spirale o brossura (lo stile “libro” tanto per intenderci). Le agende ad anelli o a spirale mi piacciono tantissimo da vedere, ma poi le trovo poco pratiche quando scrivo. La brossura delle Moleskine o delle Legami per me è la tipologia ideale.

Misura: tascabile, A5, A4… ce ne sono di tantissime misure diverse. La mia agenda principale è piccolina perchè mi interessa portarla ovunque, voglio che stia in qualsiasi borsa e che non mi appesantisca troppo. Ovviamente non ci scrivo poemi omerici ma solo l’essenziale. Per dare sfogo alle idee e a tutto quello che mi serve scrivere ho abbinato un taccuino più grande che solitamente sta fisso sulla scrivania.

Colore e grafica: ultimo, ma non meno importante, il colore è il tocco di personalità che contraddistingue la vostra agenda. Per me la copertina dev’essere pulita e semplice, ogni anno cambio colore. Sono anche molto critica sulla grafica interna, sulla suddivisione degli spazi, sulla dimensione delle righe… insomma l’agenda giusta va sfogliata e vista per bene all’interno perchè poi ci dovrete sguazzare per un anno intero e dovete sentirvi a vostro agio fin da subito.

Qualche idea

Se vuoi farti un tour su qualche sito per avere delle idee, queste secondo me sono le più belle in circolazione:

Cosa ho scelto

Dopo tutta questa pappardella, cosa ho scelto per accompagnare le mie pianificazioni di quest’anno?

Attirata dal colore bellissimo della copertina e dai coniglietti sparsi tra le pagine, avevo comprato qualche mese fa una Molang on line,

molang diary

interno molang diary

ma avevo nostalgia del mio primo amore: la Moleskine. Così ho pensato di tenere la Molang dedicandola esclusivamente al blog e usare per tutto il resto la piccola Moleskine settimanale con la pagina bianca a lato, perfetta per le mie To do lists, abbinata al taccuino di cui ti ho parlato poco fa.

agenda e taccuino moleskine

interno agenda e taccuino moleskine

Della Moleskine adoro la carta, leggera e di quel color avorio così rilassante, la spaziatura delle righe e soprattutto la semplicità, che mi permette di sfogarmi con i colori e gli adesivi.

Tu usi l’agenda? Quale hai scelto per quest’anno?
 
 

Web Hosting

 
 

2 thoughts on “Come scegliere l’agenda giusta

  1. mamma avvocato Risposta

    Io ho scelto quella di Mr. Wonderful giornaliera per gli appunti personali , i pensieri e le scadenze o impegni non lavorativi. Poi ho una classica agenza a spirale giornaliera per il lavoro, con la copertina che è l’unico tocco estroso: arancione squillante!!!

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Sono stata moooolto tentata di prendere la Mr Wonderful, poi invece ho preso il loro calendario da tavolo (che comunque ha dentro un sacco di adesivi carinissimi). E il pigiama con gli unicorni, ma è un altro discorso 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *