Calendario della famiglia 2017 – prima parte

Siamo alla fine di novembre e forse è ancora presto per pianificare gli impegni del 2017, lo so. Ma sai che io adoro organizzare e avere il giusto tempo per fare bene le cose (o almeno averne la percezione)… e poi ho preferito farlo adesso prima che scoppi il delirio del Natale con tutte le attività correlate di cui ancora ignoro l’esistenza. Sto parlando di lui, il mio alleato numero due (il numero uno è la mia adorata agenda) nell’organizzazione degli impegni di casa-lavoro-scuola-ecompagniabella: il calendario della famiglia – o family planner se ti piace dirlo all’inglese.

Ne avevo abbozzato uno per gli ultimi mesi del 2016 e visto che mi è stato molto utile ed è piaciuto, l’ho rifatto per il prossimo anno.

Calendario famiglia 2017 primo semestre

Se non l’hai mai usato, il calendario della famiglia è un calendario come gli altri ma con una colonna per ogni componente della famiglia, in modo da segnare e visualizzare gli impegni di ciascuno in maniera immediata.

Va messo in un posto strategico (noi ce l’abbiamo in cucina), in modo che tutti lo possano vedere ed eventualmente aggiornare. All’inizio lo compilavo solo io ma col passare del tempo anche l’ing ha preso a segnare le sue trasferte e le varie scadenze.

So che con i bambini gli imprevisti e i cambi di programma sono all’ordine del giorno, per questo ti consiglio di scriverci sopra a matita (o con una biro cancellabile) per essere pronta a cancellare e spostare 🙂 In questo modo anche le pianificatrici seriali possono sbizzarrirsi a lungo termine e avere la flessibilità che serve per affrontare il breve periodo.

Ecco il pdf del calendario della famiglia da stampare e personalizzare con i primi sei mesi dell’anno:

Primo semestre 2017

La seconda parte è già in cantiere, ti terrò aggiornata sugli sviluppi. Intanto buona pianificazione e buon anno!

2 thoughts on “Calendario della famiglia 2017 – prima parte

  1. Monica Risposta

    Grazie mille sto cercando di portare ordine in famiglia con un bimbo di 4 anni. Da qualche parte dovrò pur partire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *