Addio stanchezza autunnale con il magnesio

L’estate caldissima di quest’anno ci ha fatto sospirare l’arrivo dell’autunno, ma adesso che ci siamo molti di noi ne accusano i colpi: stanchezza, fragilità, vulnerabilità ai malanni di stagione, stress da fine delle vacanze e ripresa del ritmo lavorativo e scolastico. Aggiungiamo le giornate che si accorciano, il grigio, la pioggia, i capelli che cadono e il gioco è fatto.

[Io vi dico solo che da quando è ricominciato The Mentalist non sono mai riuscita ad arrivare in fondo alla prima puntata senza addormentarmi sul divano!]

In questo scenario malinconico però non tutto è perduto, perchè abbiamo un alleato che può aiutarci a sconfiggere il senso di affaticamento e apatia: il magnesio.

Cos’è il magnesio

Il magnesio è un minerale presente nel nostro corpo che ricopre diversi ruoli fondamentali per l’organismo. E’ un micronutriente essenziale che garantisce il corretto funzionamento corporeo, determinandone il regolare processo fisiologico.

Perché è importante

Il magnesio contribuisce al corretto funzionamento dei meccanismi metabolici, partecipa alla sintesi di oltre 300 enzimi e aiuta a mantenere l’equilibrio del sistema nervoso. Ha un effetto distensivo sui nervi e sui muscoli e aiuta a combattere disturbi come l’insonnia, la difficoltà di concentrazione, la stanchezza fisica e mentale. Svolge una funzione chiave nella gestione dell’ansia e dello stress e stimola il sistema immunitario aiutandoci a proteggerci meglio dalle influenze stagionali.

Dove si trova

Il  magnesio è presente naturalmente in molti cibi (come banane, frutta secca, patate, legumi) e nell’acqua minerale, in diverse quantità a seconda della tipologia. Gli uomini hanno bisogno di circa 350-420 mg di magnesio al giorno, mentre il fabbisogno per le donne è di 300-360 mg giornalieri.

E se non bastasse?

Il fabbisogno giornaliero viene soddisfatto in genere attraverso l’alimentazione, tuttavia la lavorazione degli alimenti e la loro cottura ne diminuiscono la quantità per porzione e risulta particolarmente importante assicurarsi il corretto apporto del minerale soprattutto nei periodi di stress, durante i cambi di stagione e durante la settimana prima del ciclo mestruale. 

Se la cura dell’alimentazione non dovesse bastare e si dovesse riscontrare una carenza del minerale segnalata da sintomi quali irritabilità, stanchezza, ansia, crampi, è possibile chiamare i rinforzi e assumere un integratore di magnesio che ne ristabilisca la giusta quantità.

Quando il metabolismo attraversa una fase di cambiamento, quando dormire non ci basta mai, quando la mente fa fatica ad ingranare e ci sentiamo sempre sotto pressione, assumere un integratore potrà darci un valido aiuto e rinforzo.

7 thoughts on “Addio stanchezza autunnale con il magnesio

  1. Sarab Risposta

    Santo magnesio per i giorni pre-ciclo, ormai è una presenza fissa a casa mia.
    L’ho fatto provare anche a mio marito ma dice che gli provoca mal di testa…boh.

  2. drusilla Risposta

    Ne ho sentito parlare tantissimo di questo magnesio. Personalmente non l’ho mai usato mentre la mia amica Mimma lo utilizza spesso e dice che funziona alla grande!

  3. Mamma avvocato Risposta

    Io il magnesio, insieme al potassio, lo uso ai primi caldi, di solito a giugno. Mi sistema la pressione bassa e mi aiuta a sopportare l’estate.

  4. Mammaalcubo Autore articoloRisposta

    Per ora io sto facendo il pieno di mandorle e banane, il mio momento critico è la sera quando mi si accumula tutta la stanchezza della giornata e crollo addormentata poco dopo aver messo a letto i bambini 🙂
    Mio marito invece è parecchio stressato in questo periodo, sto cercando di convincerlo a farsi dare un aiutino “minerale” perchè di lavorare meno a quanto pare non se ne parla…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *