10 modi per rendere Hygge la tua casa

Qual è la prima cosa che ti viene in mente se dico cuscini, legno, candele profumate, cioccolata calda, calze morbide? Questi oggetti ci danno una sensazione simile ad un abbraccio, ad una coccola, ci fanno abbassare le difese per farci rilassare e gustare il benessere a piccoli sorsi. In una parola, questi oggetti sono hygge.

Si scrive hygge, si legge hug-ga, ed è un concetto danese difficile da tradurre con una sola parola. È un modo di vivere che consiste nel creare un’atmosfera accogliente, piacevole, intima mentre si assaporano i piccoli piaceri della vita circondati dall’affetto delle persone care.

Hygge è una parola di origini norvegesi il cui significato era “stare bene”. L’hygge fa parte della cultura danese da circa 150 anni e si può applicare a qualsiasi cosa e a qualsiasi luogo. Una candela accesa crea un’atmosfera hygge, così come leggere un libro sorseggiando tè caldo o chiacchierare sotto una coperta morbida.

Hygge è uno stile che si applica alla vita quotidiana ma riguarda anche il modo di vivere la nostra abitazione, pensata per il piacere di stare bene con se stessi e con gli altri.

Questo concetto mi sta molto a cuore e vorrei che facesse da introduzione al percorso “casa” che ti avevo promesso all’inizio del mese. Organizzazione, creatività e bellezza sono le parole chiave che ho scelto per guidare e ispirare quest’anno: prima di cominciare vorrei che questi principi facessero da sfondo a tutto il viaggio all’interno delle nostre case.

Ecco 10 modi per rendere la nostra casa più confortevole, più organizzata, più hygge.

1. Diventa il miglior interior designer per la tua casa

La tua casa è una parte importante di come sei, merita tante attenzioni e tutta la tua cura. Scegli un arredamento che rispecchi il tuo essere, dei mobili che ti facciano sentire bene, dei colori che parlino di te. Decorala con il tuo stile, disponi gli oggetti con armonia e coerenza, senza eccessi.

candle hygge

Una casa hygge è una casa semplice, accogliente, confortevole, che emana benessere e calore.

2. Pochi oggetti ma buoni

Non comprare tutto quello che trovi in offerta, non farti prendere la mano in tempo di saldi comprando oggetti che non ti trasmettono nulla e che sai già che non userai. Meglio pochi pezzi, ma buoni. Che sia una lampada di design o un cestino Ikea, l’importante è che quello che compri ti trasmetta un’emozione, abbia un significato e una storia da raccontare.

3. Tieni in ordine

Una casa hygge è una casa ordinata, pulita, profumata. Gli spazi sono ben ponderati e accoglienti, ogni cosa è al suo posto per favorire lo stare bene. Questo è l’obiettivo dello space clearing e del decluttering in stile danese: prendersi cura delle cose che ci fanno sentire bene, tenerle in ordine per creare un ambiente confortevole e ritrovare serenità e armonia, senza ansia.

Non cercare quindi la perfezione, non puntare ad avere una casa Pinterest: cerca piuttosto il tuo equilibrio tra le pareti e gli oggetti che scegli di avere vicino.

4. Fai dei cambiamenti incrementali

Io sono dell’idea che i lunghi cammini si facciano un passo alla volta, in maniera costante. In certe situazioni servono sicuramente anche dei cambiamenti radicali e macroscopici, ma in questo caso credo che i piccoli cambiamenti siano il segreto per arrivare ad avere una casa fatta su misura, che cambi solo quel poco che basta quando lo riteniamo necessario.

Il riordino massiccio e potente della Kondo può servire con i “sepolti in casa”, dove ci sono seri problemi psicologici e comportamentali, ma nei casi di normale disordine meglio impegnarsi a fare cambiamenti piccoli e costanti. Ogni giorno guardiamoci attorno e chiediamoci se questa stanza, questo mobile, questo oggetto ci piacciano così: basterà poco per cambiare un angolo che non ci rispecchia più rinnovando i tessili di casa, imbiancando una parete, spostando i soprammobili, eliminando il superfluo.

5. Crea un’atmosfera hygge

I must have per creare un’atmosfera hygge sono semplici:

  • abbondanza di cuscini, coperte morbide e tappeti (meglio se pelosi)
  • candele a volontà
  • una bevanda calda e un buon libro

te caldo hygge

6. Trasmetti ai bambini il senso di rispetto per la casa

A partire dalla loro cameretta e dal tenere con cura i giochi, insegniamo ai nostri figli a rispettare tutto l’ambiente in cui vivono. Il nostro esempio è il maestro migliore.

Se ti interessa approfondire la tematica dell’educazione secondo la cultura danese leggi Il metodo danese per crescere bambini felici. Meraviglioso.

7. Condividi con la tua famiglia e soffermati

La condivisione e lo stare insieme gustando la buona compagnia è una parte importantissima della filosofia hygge. Spegni lo smartphone e la tv, rallenta, chiacchiera, racconta, soffermati, emozionati.

8. Accogli gli ospiti con cura

Dopo aver gustato i momenti di relax e benessere in solitudine e con la tua famiglia, apri le porte di casa agli amici e alle persone a cui vuoi bene. Accogli gli ospiti offrendo loro qualcosa da bere, facendo loro trovare dei fiori freschi, una torta fatta in casa, gli asciugamani puliti, una candela profumata…

Invitali per una cena informale, per una serata di giochi, per parlare di un bel libro o di un film. Che sia un solo amico o tanti non fa differenza, l’importante è condividere, raccontarsi e stare insieme.

9. Gusta le piccole cose e rilassati

Trova dei momenti per fermati a gustare le piccole cose: leggi un libro o ascolta la tua musica preferita nel nido che hai creato per l’occasione.

leggere hygge

Che sia davanti al camino in inverno o in terrazza d’estate, prenditi del tempo per bastare a te stesso. Rilassati, coccolati con un tè caldo o un cioccolatino. Ascolta i tuoi pensieri.

10. Ama ciò che sei

Stacca dalle corse quotidiane, dal capo che stressa, dal collega che fa lo scaricabarile, dai clienti che non pagano, dal vicino di casa che si lamenta, dalle chat di classe di Whatsapp, dalle mail spazzatura. Rimani con te stesso e abbraccia semplicemente ciò che sei, indipendentemente dai ruoli che ricopri. Tu non sei solo il tuo lavoro o solo una casalinga, una mamma, una volontaria. Cerca e ama il tuo vero io.

calze coperta hygge

In Danimarca lo hanno capito da molti anni. È anche per questo che il popolo danese è uno dei più felici al mondo, perché ha scoperto il valore delle cose semplici e che ritagliarsi tempo per sé e con i propri cari è un investimento per il benessere e la felicità.

 

È già hygge la tua casa? C’è qualcosa che vorresti fare per renderla più accogliente, più confortevole, più organizzata, più tua?

Comincia a pensarci: entrando in una stanza alla volta, un passo alla volta, ci arriveremo.

 
 

Web Hosting

 
 

6 thoughts on “10 modi per rendere Hygge la tua casa

  1. Stato di Grazia a chi? Risposta

    Condivido tutto. Solo da aggiungere che, ad un anno e mezzo circa, del nostro trasloco, mancano ancora tende e lampadari. I cuscini li abbiamo, le candele pure. Le cose essenziali, no 🙂 ahahah

  2. Maddalena Risposta

    Bellissimo articolo! Sul punto 3 andiamo a onde, nel senso che se i bimbi sono tutti in casa l’ordine è impossibile 🙂 Ma… sappi che il mio appartamento l’ho disegnato io unendo due appartamenti precedenti, ho scelto ogni muro, ogni colore, il marcapiano, le decorazioni, ho progettato la cucina, ho scelto ogni singolo arredo, dagli armadi ai cuscini alle tende, ai cesti in vimini (che secondo me scaldano l’atmosfera), ai tappeti. Ogni volta che la guardo, casa mia, mi innamoro. Ma il concetto di cui parli è più ampio, e mi piace moltissimo, cercherò di farlo mio. Grazie!

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Il concetto di ordine con i bambini è da prendere con le pinze, diciamo che si cerca di non farsi sommergere dagli accumuli (nel nostro caso Lego e carte Pokemon). Nel weekend quando faccio la pazza casalinga tra lava-stendi-stira poi sono io la prima ad aumentare l’entropia di casa 🙂
      Tolte queste parentesi cerco di curarla facendo del mio meglio, il mio appartamento è il mio nido e ci tengo moltissimo!

  3. Priscilla Risposta

    Bellooooo! L’atmosfera hygge a noi piace un sacco, soprattutto la sera: i bambini accumulano tutti i cuscini della casa sul tappetto della sala e si inventano mille giochi. Quando poi li raggiungo con il loro papà, ci guardiamo un cartone animato o sfogliamo i libri preferiti del momento, prima di andare a nanna. E che rito sarebbe senza una tazza di latte caldo con miele e cannella? Confesso che io, però, a volte sentirei il bisogno di qualcosa di più forte 😉

    • Mammaalcubo Autore articoloRisposta

      Che quadretto meraviglioso!
      Finito il momento hygge puoi concederti anche qualcosa di strong, non lo dirò a nessuno 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *